La PA in Cloud: l'esperienza di ComunWeb con AWS

Il 13 novembre 2018, a Roma, per l'AWS Initiate , un evento dedicato alla trasformazione digitale e alla migrazione dei dati della PA, è stata presentata l'esperienza positiva della migrazione di ComunWeb sul Cloud fornito da Amazon AWS.

Tutti gli enti pubblici devono fare i conti con limitati budget e risorse umane, ma le aspettative degli utenti nei confronti delle PA, stanno diventando sempre più alte: aumenta l'offerta dei servizi erogati online, aumentano dati e utenti e, soprattutto, cambiano le abitudini dei cittadini digitali!

Secondo il rapporto DESI, l’Italia è oggi al 24° posto su 29 per l’uso dei servizi e-government. È necessario quindi aumentare al più presto la qualità e l'efficienza dei servizi offerti dalla PA in Italia. Come?

Una soluzione adottata da diversi enti pubblici in tutto il mondo è la migrazione di dati e servizi al cloud, una pratica che sta aiutando le PA a trarre un grosso vantaggio in termini di riduzione dei costi, dei tempi ed aumento di efficienza e sicurezza.

Che cos'è il Cloud?

Il cloud computing è un sistema di fornitura di risorse informatiche on-demand via internet con una fatturazione (billing) in base all’uso, che può aiutare gli enti ad aumentare l’innovazione, l’agilità e la resilienza, in un modo economicamente vantaggioso.

L'esperienza di ComunWeb

Anche il progetto ComunWeb, un progetto del Consorzio dei Comuni trentini in collaborazione con Opencontent, nel 2017 ha avviato un percorso per l'effettivo trasferimento di ComunWeb in ambiente Cloud, partendo da una infrastruttura server monolitica.

A fine 2017, 185 Enti Locali sono passati sul Cloud fornito da Amazon AWS, mentre, a partire dal 2018, Opencontent ha avviato una collaborazione con Amazon AWS per rendere disponibili i vantaggi di questa infrastruttura anche ad altre PA italiane, mantenendo una elevata qualità dei servizi offerti dal Cloud AWS a costi molto contenuti.

Tutta la piattaforma OpenPA è stata ulteriormente adattata al Cloud e strutturata in "micro-servizi", così da rispondere in maniera efficiente e funzionale alle differenti esigenze dei principali agenti del sistema: cittadini, personale interno alla PA ed importatori automatici (web services).

Tutti i micro-servizi sviluppati da Opencontent nell'ambito di diversi progetti con le PA, sono stati quindi resi disponibili in modalità "as a Service" (SaaS) e messi a disposizione per l'acquisizione tramite MEPA.

Prospettive future

Che cosa significa quindi trasformazione Digitale per le PA? 

Sicuramente il processo di transizione digitale delle pubbliche amministrazioni significa anche:

  • Progettare le future applicazioni in ottica “cloud by design”, secondo un’architettura a microservizi;
  • Migrare i Data Center in ambiente cloud, riqualificando le risorse interne alla PA già esistenti o facendo ricorso a risorse di soggetti esterni qualificati. 

Il risultato? Un notevole risparmio di spesa e nuovi servizi facilmente accessibili a tutti i cittadini digitali.

Scarica le slide dell'intervento:

Per maggiori informazioni... contattaci!