Le novità della Stanza del Cittadino già disponibili per i clienti in SaaS

Ci sono tre novità importanti nella Stanza del Cittadino: il tasto "Fascicola", la possibilità di estrarre i dati in CSV e l'avviso di pagamento PagoPA scaricabile in pdf per l'operatore

Nei mesi di maggio e giugno abbiamo attivato alcune nuove funzionalità per semplificare ulteriormente l'utilizzo della Stanza del Cittadino e rendere il prodotto più vicino alle esigenze che ci sono state segnalate dagli Enti.  La possibilità di poter usufruire subito di tutte le nuove funzionalità è uno dei vantaggi del modello SaaS, Software as a Service. Infatti, questi aggiornamenti sono già disponibili per tutti i nostri clienti.

Creare un fascicolo ad hoc per ogni procedimento

Ora è possibile tramite il filtro raggruppare  le pratiche appartenenti ad uno stesso fascicolo utilizzando il tasto “Fascicola”.

Il meccanismo consente di collegare le pratiche tra loro e raggrupparle in base alla tipologia.  Questa funzionalità è stata pensata per aiutare l’Ente a gestire i diversi procedimenti in modo più semplice e ordinato.

 

Estrazioni dei dati in formato CSV

Un’altra importante novità della Stanza del Cittadino è la possibilità di creare un report in formato CSV. 

Il report comprende le stesse colonne presenti nell’immagine qui sotto e permette di visualizzare le domande inoltrate con i dati principali del richiedente e della pratica. 

Il report consente all’Ente di avere una visione chiara e ordinata dell’andamento delle domande e rispondere alle richieste del cittadino, dando un riscontro rapido sullo stato della pratica.

Pdf dell'avviso di pagamento PAGOPA scaribile dall'operatore

Con l’ultima release abbiamo aggiunto la possibilità per gli operatori di dare un supporto più efficace ai cittadini in particolare per i pagamenti verso PagoPA.
Come molti sanno per diretta esperienza, effettuare un pagamento online con PagoPA non è semplicissimo e sono necessari diversi step, prima fra tutti un nuovo login con SPID, anche se lo stesso cittadino ha già fatto login con l'Identità Pubblica sulla Stanza del Cittadino. Può succedere quindi che il cittadino "abbandoni" la pratica proprio nel momento di fare il pagamento: se quel cittadino ha fatto login con SPID potrà tornare sulla Stanza del Cittadino e completare il pagamento; al contrario se un cittadino ha compilato una pratica senza fare login non sarà in grado di tornare sul suo profilo e quindi dovrà ricompilare la pratica dall'inizio oppure chiedere supporto all'Ente a cui è rivolto il pagamento.

Ora l'operatore può verificare tutti i dati relativi al pagamento e scaricare il file PDF contenente l'avviso di pagamento e, se necessario, può inviarlo di nuovo al cittadino che non è riuscito a completare la procedura.

I prossimi passi

I prossimi sviluppi previsti nella roadmap della Stanza del Cittadino saranno: l'integrazione con l' app IO, la creazione del Single-sign-on con SPID o Social Login e lo sviluppo del backoffice dedicato ai servizi ad iscrizione (Permessi, Passo carrabile, ZTL, Ufficio Scuola, Corsi professionali).