OpenCity

Il nuovo modello di sito web pensato per l'ente pubblico, realizzato in collaborazione con il Team per la Trasformazione Digitale

E' lo strumento adatto per realizzare un sito web per un ente pubblico, completamente conforme a quanto previsto dalla normativa nazionale ed europea.

Permette di gestire con facilità la comunicazione verso i cittadini e semplifica i flussi redazionali interni all’ente; il redattore opera attraverso un'interfaccia semplice e guidata.

OpenCity è  tra i servizi digitali scelti da ForumPA per accompagnare la trasformazione digitale dei Comuni.

Vantaggi per l'amministrazione e il Rappresentante per la Transizione Digitale

  • trasparenza e sicurezza nell’utilizzo dei dati personali 
  • interoperabilità con altre amministrazioni e con applicativi esistenti
  • gestione collaborativa dei contenuti 
  • risparmio di tempo nell’iter di evasione delle pratiche 
  • contenimento della spesa
  • integrazione con le piattaforme abilitanti (SPID, PagoPA, APP IO)
  • utilizzo di infrastrutture Cloud
  • conformità normativa:
    • linee guida e regole tecniche di AgID: Riuso e Open Source, Cloud della PA, Modello di interoperabilità, Open Data e PSI, Linee guida di design dei servizi web (che include gli standard dell'informazione), Accessibilità
    • disposizioni del Piano Triennale (es. principio once only, API economy, politiche data driven, separazione tra front end e back end…)
    • direttive nazionali ed europee in materia di trasformazione digitale del settore pubblico

Vantaggi per il cittadino

  • contenuti organizzati in ottica mobile first
  • sito web inclusivo ed accessibile a tutti
  • punto unico e chiaro di accesso a tutti i servizi di interesse pubblico (catalogo dei servizi)
  • servizi veloci, efficienti e accessibili in qualsiasi momento

Cosa fa OpenCity

OpenCity è una piattaforma nata per facilitare e digitalizzare la comunicazione tra il cittadino e la Pubblica Amministrazione. Il report della Commissione Europea sull’eGovernment 2019  riporta che solo il 22% degli italiani utilizza i servizi online della Pubblica Amministrazione. OpenCity cerca di ridurre questo divario partendo dal primo punto di contatto digitale con il cittadino: il sito web del Comune.

Secondo le nuove Linee Guida di design per i servizi web della Pubblica Amministrazione, progettate dal Team per la Trasformazione Digitale, il sito web istituzionale del Comune rappresenta anche il punto di accesso ai servizi e acquista ora un ruolo centrale, diventando lo strumento per eccellenza sia per orientare cittadini ed imprese che per digitalizzare completamente la gestione delle pratiche, in coerenza con l’agenda digitale italiana e la strategia europea (Punto unico di accesso ai servizi).

OpenCity permette alle amministrazioni pubbliche di presentarsi con un sito web conforme alle normative vigenti, accessibile e in linea con le direttive AgID.

Sito web e servizi digitali per il Cittadino

La suite si compone di due componenti principali, come previsto dalla nuova definizione di sito web introdotta dalle Linee guida di design per i servizi web della PA:

  • l’area pubblica, composta da sito web istituzionale e catalogo dei servizi.  La struttura ad albero del sito è prestabilita e organizzata nel rispetto degli standard previsti dalle Linee guida di design per i servizi web della PA. I redattori (funzionari, dirigenti, amministrazioni, associazioni) possono inserire e organizzare facilmente i contenuti, che potranno essere anche visualizzati tramite calendari, mappe e grafici. Tutti i dati gestiti sono strutturati secondo gli standard definiti da AgID e vengono esposti via API; questo consente all’ente di generare Open Data attraverso un processo completamente automatico.
  • l’area personale (Stanza del Cittadino), all’interno della quale l’utente si autentica con SPID per prendere visione dei messaggi a lui riservati, delle pratiche in corso con il relativo stato di avanzamento e dei documenti che la PA vuole porre alla sua attenzione; da quest’area il cittadino può avviare le proprie istanze attraverso moduli predefiniti o personalizzati in base alle necessità dell’ente.

All'interno della propria "stanza" l’utente trova tutto ciò che può essere per lui di interesse: agevolazioni, scadenze, procedure di iscrizione ai servizi dell’ente o di sue controllate. La compilazione delle pratiche è agevolata da un meccanismo di compilazione automatica dei form, reso possibile dal sistema di profilazione che registra i dati principali relativi al cittadino.

Il sistema permette di gestire in maniera intuitiva l’iter delle pratiche, dando la possibilità al cittadino di interagire con i singoli uffici, in base all’organizzazione dell’ente. Le pratiche rimangono disponibili online sia per l’amministrazione sia per i cittadini.

Grazie all’architettura modulare di OpenCity, il Comune può avviare un processo di trasformazione digitale graduale, senza necessariamente rivoluzionare l’intera organizzazione interna o cambiare i sistemi applicativi già in uso, che potranno essere integrati per garantire un’interfaccia unica ed omogenea verso il cittadino.

Come è stato realizzato

OpenCity  è il frutto di un lungo lavoro di co-progettazione con gli amministratori locali e il Team per la Trasformazione Digitale. Durante la fase di sviluppo sono stati seguiti gli standard nazionali ed europei previsti dalle normative per la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione. Questa collaborazione ha permesso  agli Enti che hanno deciso di adottare questo sistema di raggiungere gli obiettivi fissati dal Piano Triennale per l’informatica nella PA e quelli previsti dal Piano di azione europeo sull'e-Government in modo facile e sostenibile.

OpenCity è presente nel marketplace dei servizi in cloud, in conformità con quanto previsto da AgID (dal 1 aprile 2019 le PA possono acquistare servizi in cloud solo se presenti nel marketplace  a seguito delle Circolari AgID n. 2 e n.3 del 9 aprile 2018).

La piattaforma rispetta le disposizioni del Codice dell’Amministrazione Digitale e le seguenti linee guida definite da AgID (rese vincolanti dall’art.71 del CAD) :

Sei un Responsabile della Transizione al Digitale (RTD)?

Potresti trovare di interesse questa presentazione e l'esperienza di Comunweb!

Per saperne di più

FPA (ForumPA) ha scelto Opencontent come partner tecnologico e sostiene attivamente la diffusione di OpenCity a livello nazionale. Per avere informazioni commerciali e per organizzare sessioni di approfondimento tecnico e dimostrazioni in videoconferenza, si raccomanda di contattare Caterina Petruzzella (FPA):

Hai bisogno di informazioni ulteriori?

contattaci