Stanza del Cittadino

Servizi on-line orientati al cittadino

La "Stanza del Cittadino" consente ai cittadini di accedere ai servizi pubblici usando pc e smartphone (ad esempio: aprire istanze verso gli uffici comunali, iscrivere i figli all'asilo nido, inoltrare richieste di documenti), in base al proprio profilo

Cose che facciamo

E-Government Ottimizzazione dei processi

Ambiti Open Government

Collaborazione

Offerta per

Amministratori

Vantaggi per l'amministrazione pubblica

  • Comunicazioni rilevanti per il singolo cittadino profilato;
  • Migliore tracciamento dell’iter delle pratiche;
  • Maggiore efficienza all’interno dell’amministrazione, con significativo risparmio economico;
  • Immagine di un'amministrazione aggiornata, innovativa e attenta ai bisogni dei cittadini;
  • Semplificazione delle procedure amministrative;
  • Progressivo miglioramento della qualità dei servizi.

Vantaggi per il cittadino

  • I dati vengono comunicati una sola volta (es. situazione patrimoniale, famigliare, sociale, professionale, ...)
  • Unico punto di accesso ai diversi servizi della PA;
  • Meno visite agli sportelli fisici;
  • Tracciamento delle proprie pratiche;
  • Riduzione dei tempi di risposta;
  • Procedure con l’amministrazione più semplici.

Un contesto di grande cambiamento

Ci troviamo di fronte a un cambiamento normativo epocale che riguarda procedimenti amministrativi, servizi on-line, protocollo informatico, conservazione documentale, semplificazione, unioni e gestioni associate dei servizi, e che sta avvenendo secondo una prospettiva europea (Agenda Digitale, standard internazionali, ...): una grande sfida per la PA locale.

Servizi PA e digital first

Per maggiori informazioni, si vedano gli interventi dell'evento di ForumPA: Digital first: costruire una vera cittadinanza digitale per cittadini e imprese

In questo contesto si aprono numerose opportunità per migliorare i processi interni, rivedere i servizi (secondo l'ottica digital first) e al tempo stesso risparmiare sui costi.

La Stanza del Cittadino facilita la revisione dei processi fornendo metodi e strumenti per l'erogazione dei servizi.

Cosa fa la "Stanza del Cittadino"

La "Stanza del Cittadino" mette a disposizione di ogni cittadino un'area riservata, accessibile via web previa autenticazione con SPID, attraverso la quale può usare i servizi a lui dedicati.

All'interno della propria "stanza" il cittadino trova in primo luogo le opportunità (quali agevolazioni, scadenze, concorsi, bandi, finanziamenti, ...) e gli avvisi (relativi ad imposte, allerte, ...) esclusivamente di suo interesse. Questo è possibile grazie ad un avanzato sistema di profilazione (Citizen Relationship Management), che tiene conto delle sue preferenze, ma anche della sua particolare situazione (patrimoniale, famigliare, sociale, professionale, ...).

Il cittadino può interagire a distanza con i funzionari (anche attraverso domande specifiche per le proprie pratiche). 

Il sistema permette di gestire in maniera intuitiva l’iter delle pratiche, che una volta chiuse rimangono sempre disponibili nell'archivio on-line, sia dal cittadino che dall’amministrazione.

Come è stato progettato

Il sistema è stato progettato e implementato nel rispetto totale della normativa vigente (in costante aggiornamento) e seguendo i moderni paradigmi del software design, con particolare attenzione all'interfaccia utente (User Experience). Lo sviluppo dell'applicazione è stato guidato dai bisogni dell'utente finale (Behaviour Driven Design).

Dal punto di vista del tecnico, la piattaforma:

  • è progettata per un approccio principalmente orientato allo smartphone (mobile-first)
  • dal punto di vista dei contenuti, segue l'impostazione di gov.uk, riconosciuta tra le migliori esperienze di mappatura ed erogazione di servizi al cittadino
  • per quanto riguarda l'interfaccia, viene costantemente aggiornata secondo le linee guida di Design Italia (AgID) per il design dei servizi
  • tiene in considerazione gli standard europei per l'interoperabilità e la strutturazione dei contenuti (core vocabularies)
  • è in grado di interoperare con gli applicativi gestionali verticali più usati dagli Enti Locali.

Riferimenti normativi

  • Legge n. 114/2014 (Decreto semplificazione), art. 24: modulistica unificata e standardizzata
  • Legge n. 124/2015: carta della cittadinanza digitale; accessibilità e tempestività dei servizi on line delle PA; progettazione servizi in ottica "Digital First"
  • Codice Amministrazione Digitale: Art. 11 (interoperabilità tra sistemi), Art. 15 (riorganizzazione servizi e digitalizzazione), Art 36 (servizi digitali e interoperabili per ciascun procedimento amministrativo)
  • D.Lgs. n. 196/2003, Art. 13.
  • L.P. n. 16/2012 (Provincia autonoma di Trento) costitutiva del SINET (piattaforme per l'erogazione multicanale dei servizi, sistemi di gestione documentale, strumenti che favoriscono la dematerializzazione dei documenti e dei procedimenti)

Hai bisogno di informazioni ulteriori?

contattaci